Record di iscritti alla 4a Ciar o scur a Ossona sa cur, ben 870 di cui 124 nella gara competitiva, l’organizzazione della manifestazione ha lavorato moltissimo in queste ultime due settimane e i risultati hanno rispettato le aspettative. Il percorso viene mantenuto uguale a quello delle scorse edizioni, e sempre ben presidiato dalla Protezione Civile, Polizia Locale  e dai numerosi volontari del gruppo e da amici. Stupenda la cornice della partenza al centro del paese con lo sfondo della Torre dell’acquedotto e della Villa comunale, la presenza di numerosi giudici Fidal ha valorizzato la corsa competitiva che ha dato così maggiormente ufficialità alla manifestazione, anche quest’anno  si sono presentati numerosi nomi di buon livello. Alle 20,30 con una temperatura e un’afa altissima, prendeva il via della corsa tra le vie centrali di Ossona, e dopo il transito nel parco della Villa Bosi si ripassa per la piazza per poi girare per il giro esterno al paese con passaggio per il tratto campestre e il Bosco Corona, che porta al tratto finale con passaggio dalla Via Baracca, che da il nome al nostro gruppo podistico. Primo al traguardo staccatissimo Stefano Casagrande (U.S. Milanese), che fin dalla partenza ha imposto un ritmo velocissimo, seguito a distanza da Stefano Longo (Atletica Cento Torri), purtroppo entrambi fuori classifica essendo atleti “assoluti” e non iscritti nella gara competitiva, e pertanto il primo risultato in classifica è stato Davide Scarabello (OndaVerde di Corbetta), Valerio Facciolo(EuroAtletica2002) e Marco Scapin (Atletica Runner), mentre tra le donne ha primeggiato la velocissima Simona Garbelli (OndaVerde), tallonata da Karin Angiotti (Atletica Assago) e Antonella Iannicelli (Pro Sesto). (VAI ALLE FOTO: Parte 1Parte 2)

     

Annunci